Топ-100

Letteratura migrante

Per letteratura migrante si intende tutta quella scritta da immigrati. Solitamente, gli autori di questo tipo di letteratura descrivono in prima persona le loro migrazioni le impressioni che hanno avuto rifugiandosi in terra straniera, in contesti molto differenti da quelli della loro terra natale.
Argomento di crescente interesse negli studi letterari sin dagli anni ottanta, la letteratura migrante viene solitamente ricondotta ai flussi migratori avvenuti soprattutto nel ventesimo secolo fra cui le immigrazioni europee nel Nord America o in Australia nel Novecento; la migrazione dalle ex colonie in Europa che comprende la letteratura britannica nera, la letteratura britannico-asiatica e quella beur; situazioni di pulizia etnica come la migrazione di massa di persone dallIndia al Pakistan o viceversa durante la cosiddetta partizione dellIndia del 1947 e situazioni di esilio, come quella dei dissidenti tedeschi in esilio durante il periodo nazista.
Fra gli autori che narrano le migrazioni si può distinguere tra "prospettiva dellemigrante" emigrant perspective, quella del migrante che si concentra maggiormente sul paese dorigine, e la "prospettiva dellimmigrato" immigrant perspective, del migrante che si concilia con la prospettiva di risiedere permanentemente nel paese darrivo.

1.1. La letteratura migrante in vari paesi Il contesto tedesco
In Germania la Migrationsliteratur si inserisce nel contesto più ampio di Interkulturelle Literatur "Letteratura interculturale". Un altro concetto è quello di Brückenliteratur "Letteratura-ponte", definita nel 1986 da Zafer Senocak come una categoria di scrittori che "appartengono a più sfere culturali e si confrontano con questa condizione", mentre secondo Hamid Reza Yousefi si tratta di una forma dialogica, in cui laltro viene osservato per cercare una comprensione.
La molteplicità culturale è un tratto fondamentale della cultura e della storia tedesche: nel Medioevo si incontrarono le tradizioni romane, celtiche, germaniche e slave, quelle pagane, cristiane ed ebree, e influenzarono in diversa misura i testi in lingua tedesca. Testi in altre lingue si diffusero a partire dal XVIII secolo in zone con popolazioni sorabe, lituane e, a partire dalle spartizioni della Polonia, polacche. Nei territori degli Asburgo si scriveva anche in ungherese, ceco e varie lingue slave. Da questo periodo la letteratura tedesca si sviluppa attraverso lo scambio o la determinazione della propria differenza.
Con i flussi migratori del XX secolo si svilupparono nuove forme di letteratura interculturale come la letteratura turco-tedesca. Alla letteratura degli immigrati turchi in Germania si aggiunge quella pubblicata in Germania da parte di autori turchi attivi in tale paese solo per un periodo limitato, fra i quali gli autori in esilio, che non sempre si distinguono chiaramente dai veri e propri immigrati, e in alcuni casi anche studenti che si trasferiscono in Germania con le borse di studio del DAAD.

1.2. La letteratura migrante in vari paesi Il contesto italiano
La letteratura migrante in lingua italiana detta anche "letteratura della migrazione" o "letteratura del métissage" è linsieme di opere letterarie scritte in lingua italiana da migranti non di madrelingua italiana, sviluppatasi in Italia a partire dai primi anni novanta.
Allinterno della letteratura migrante si possono identificare due diverse tipologie di autori: i primi sono i migranti diventati scrittori in Italia, che hanno come fine principale la denuncia e la testimonianza. La seconda tipologia è invece quella di scrittori stranieri che hanno deciso di migrare in Italia per poter continuare a scrivere in una lingua diversa, avendo quindi come intento la prosecuzione della loro carriera artistica. Lo scrittore Julio Monteiro Martins ha quindi ideato la distinzione tra "migranti-scrittori" e "scrittori-migranti".
Inizialmente, i primi autori della prima tipologia sono stati non scrittori di professione, ma persone che sono state portate a scrivere dallesperienza della migrazione o da altri episodi loro capitati. I primi scritti di immigrati in italiano sono caratterizzati dalla "coautorialità", cioè lautore migrante, non professionista, era affiancato da uno scrittore o giornalista italiano che si occupava della vera e propria opera di scrittura.
Il primo esempio è generalmente considerato quello dellomicidio del giovane sudafricano Jarry Maslo, avvenuto a Villa Literno il 28/29 giugno 1989, episodio che ha ispirato un racconto scritto dallautore franco-marocchino Tahar Ben Jelloun insieme al giornalista italiano Egisto Volterrani, intitolato Villa Literno, inserito in una raccolta intitolata Dove lo stato non cè. Racconti italiani, nata per iniziativa dellallora direttore de Il Mattino, curioso di avere un altro punto di vista sullItalia.
Altri esempi importanti sono stati i duetti di Oreste Pivetta e Pap Khouma con Io, venditore di elefanti nel 1990, Alessandro Micheletti e Saidou Moussa Ba con La promessa di Hamadi nel 1991, Maurizio Jannelli e Fernanda Farias De Albuquerque con Princesa nel 1994. La prima opera scritta da una scrittrice immigrata in Italia senza un coautore è Lontano da Mogadiscio di Shirin Ramzanali Fazel, pubblicato per la prima volta nel 1994.

israeliana Letteratura italiana Storia della letteratura italiana Letteratura migrante in lingua italiana Letteratura latina Storia della letteratura latina
scrittore togolese naturalizzato italiano, esponente della cosiddetta Letteratura migrante in lingua italiana Kossi Komla - Ebri è nato a Tsévié, in Togo, nel
Cambridge: Legenda 2015. Seconde generazioni Cristina Ali Farah Letteratura migrante in lingua italiana Italo - somali Altri progetti Wikiquote Wikimedia
direttore di El Ghibli, rivista online di letteratura ed è una figura molto nota nella letteratura migrante in Italia di cui è un esponente. Le sue opere
sue opere hanno contribuito notevolmente all arricchimento della letteratura migrante I suoi scritti figurano in diverse antologie e come regista è molto
lasciando contributi come poeta, romanziere Figura nota nella letteratura migrante in lingua italiana, ha pubblicato diversi libri di racconti e alcune
lingua di Leopardi e Calvino Corriere della Sera, 7 novembre 2011. Letteratura migrante in lingua italiana Immigrazione in Italia Scontro di civiltà per
culturale dei migranti Nata ad Addis Abeba nel 1965 e trasferitasi in Italia nel 1979, vive a Bologna. È tra i fondatori della rivista di letteratura della migrazione
Convegno Nazionale Culture e letteratura della migrazione, Ferrara, 2010 Nostro figlio è nato Rassegna Idee migranti Museo nazionale preistorico etnografico
sorpresa per Babbo Natale 2010 Dov è finito Babbo Natale? 2012 Letteratura migrante Calcio Altri progetti Wikiquote Wikiquote contiene citazioni di o
seminari, conferenze e attività culturali riguardanti la letteratura straniera e la letteratura d immigrazione. Interviene nel 97 al convegno internazionale
poetici in italiano 2011 e, con Luigi Bonaffini, A New Map: The Poetry of Migrant Writers in Italy 2011 Poeta, narratrice, autrice per bambini e di teatro