Топ-100
  • Tema (morfologia) Tema (morfologia)

    I concetti di tema e desinenza di una parola sono strettamente collegati tra loro: una volta individuato luno è automaticamente individuato anche laltro e vi...

  • Suffisso Suffisso

    In linguistica il suffisso è un elemento che è posto alla fine di un tema o di una radice per formare una parola. Esso può anche aggiungersi a una parola già...

  • Stemming Stemming

    Lo stemming è il processo di riduzione della forma flessa di una parola alla sua forma radice, detta tema. Il tema non corrisponde necessariamente alla radic...

  • Sinteticità Sinteticità

    Lindice di sinteticità di una lingua è un coefficiente che descrive, per la lingua in questione, il grado di concentrazione di funzioni morfologiche allinter...

  • Reggenza (linguistica) Reggenza (linguistica)

    Si parla di reggenza, in linguistica, in riferimento allinfluenza esercitata da un elemento grammaticale su un altro. Lelemento controllore attiva negli elem...

  • Reduplicazione Reduplicazione

    In linguistica, la reduplicazione è il processo morfologico che permette di esprimere, mediante la ripetizione completa o parziale di una parola o di uno dei...

  • Q-D-Š Q-D-Š

    Q-D-Š è una forma comune di radice semitica triconsonantica usata in varie lingue antiche e moderne a partire dal 3º millennio p.e.v. I significati espressi ...

  • Plurale Plurale

    Il plurale indica il numero in diverse parti del discorso quando il conteggio di una certa quantità è superiore allunità. Il plurale è in uso in numerosi idi...

  • Peggiorativo Peggiorativo

    Il peggiorativo o forma peggiorativa in linguistica è un fenomeno di alterazione applicata ad una parola, atta ad esprimere disprezzo, critica, ostilità o ma...

  • Parola Parola

    La parola è lespressione orale o scritta di una informazione o di un concetto, ovvero la rappresentazione di una idea svolta a mezzo e nel presupposto di un ...

  • Paradigma (linguistica) Paradigma (linguistica)

    In grammatica, per paradigma si indica un modello di declinazione o di coniugazione verbale solitamente offerto nei manuali. Il termine indica anche linsieme...

  • Lemma (linguistica) Lemma (linguistica)

    In lessicografia, il lemma, detto anche esponente, voce lessicale o entrata, è la forma di citazione di una parola in un dizionario.

  • Derivazione (linguistica) Derivazione (linguistica)

    La derivazione in linguistica è il processo per cui una nuova parola si forma a partire da unaltra parola mediante un meccanismo di formazione che ne cambia ...

  • Construction Grammar Construction Grammar

    In linguistica, la Construction Grammar è un approccio allo studio della morfosintassi secondo il quale la competenza morfosintattica di un parlante è costit...

  • Abbreviazione Abbreviazione

    L abbreviazione è la riduzione, eventualmente mediante simboli convenzionali, di una parola o di una frase nella scrittura o nella pronuncia. Non va confusa ...

Morfologia (linguistica)

La morfologia è la parte della grammatica o della linguistica che ha per oggetto lo studio della struttura grammaticale delle parole e che ne stabilisce la c...

Abbreviazione

L abbreviazione è la riduzione, eventualmente mediante simboli convenzionali, di una parola o di una frase nella scrittura o nella pronuncia. Non va confusa ...

Accordo (linguistica)

Per accordo si intende in grammatica la corrispondenza delle caratteristiche morfologiche flessionali. Se analizziamo due aggettivi come bella e bello, entra...

Lingua agglutinante

Una lingua agglutinante è un idioma in cui le parole sono costituite dallunione di più morfemi. Questo termine fu introdotto da Wilhelm von Humboldt nel 1836...

Allomorfo

In linguistica, il termine allomorfo risale alla tradizione della linguistica distribuzionale degli studiosi statunitensi Leonard Bloomfield e Zellig Harris ...

Aumento (linguistica)

Laumento in grammatica è una funzione di alcune lingue indoeuropee per marcare il tempo passato di un verbo. Comporta un allungamento quantitativo della prim...

Bahuvrihi

In linguistica un composto bahuvrihi è un tipo di composto che denota un referente specificando una certa caratteristica o qualità che il referente possiede....

Circonfisso

Il circonfisso è un elemento morfologico costituito da due elementi, collocati prima e dopo il morfema lessicale. A differenza di prefissi, suffissi e infiss...

Classificatore (linguistica)

Un classificatore è una parola o un morfema che viene usato in alcune lingue per accompagnare i nomi in certi contesti grammaticali, e possono spesso essere ...

Construction Grammar

In linguistica, la Construction Grammar è un approccio allo studio della morfosintassi secondo il quale la competenza morfosintattica di un parlante è costit...

Crasi

La crasi o sincrasi è un fenomeno fonetico che consiste nella fusione di due o più suoni vocalici. È quindi una forma di contrazione. Ad esempio, per crasi s...

Demorfologizzazione

In linguistica, la demorfologizzazione è un processo per cui i morfemi, nel corso della loro evoluzione a causa della grammaticalizzazione, arrivano a perder...

Derivazione (linguistica)

La derivazione in linguistica è il processo per cui una nuova parola si forma a partire da unaltra parola mediante un meccanismo di formazione che ne cambia ...

Formazione neoclassica

In linguistica, per formazione neoclassica si intende un processo, tipico delle lingue speciali, ma presente anche nel lessico comune, che consiste nel forma...

Genere dei sostantivi nella lingua italiana

Nella lingua italiana, il genere del sostantivo è normalmente arbitrario, nel senso che non è strettamente legato al significato di un nome. Non esiste infat...

Infisso (linguistica)

Un infisso è un elemento linguistico di formazione delle parole che, a differenza del suffisso, dellinterfisso e del prefisso, non viene aggiunto alla radice...

Interfisso

In linguistica, l interfisso è un affisso intermedio che si inserisce tra la radice e il suffisso. Esempi - ic - nella derivazione del diminutivo di posto &g...

Ipocoristico

In linguistica, un ipocoristico è la modificazione fonetica di un nome proprio di persona: tale modificazione può originare un diminutivo, un vezzeggiativo o...

Lemma (linguistica)

In lessicografia, il lemma, detto anche esponente, voce lessicale o entrata, è la forma di citazione di una parola in un dizionario.

Lemmatizzazione

La lemmatizzazione è il processo di riduzione di una forma flessa di una parola alla sua forma canonica, detta lemma. Nellelaborazione del linguaggio natural...

Locuzione

Nelle grammatiche tradizionali e nei dizionari, per locuzione si intende un gruppo di parole in relazione grammaticale tra loro, costituente ununità autonoma...

Morfo

Il morfo, in linguistica, è unentità fonologica lineare che rappresenta il significante di un morfema, ossia la forma concreta che assume un morfema. Mentre ...

Morfo cranberry

In morfologia linguistica, un morfo cranberry è un tipo di morfo legato a cui non può essere assegnato un significato indipendente o una funzione grammatical...

Morfosintassi

costruzioni o grammatica costruzionista è un approccio allo studio della morfosintassi secondo il quale la competenza morfosintattica di un parlante è costit...

Neutro (linguistica)

Il neutro è un genere grammaticale. Presente nella maggior parte delle lingue indoeuropee insieme a maschile e femminile, il neutro era forse originariamente...

Nomen agentis

In linguistica, il nomen agentis o nome dagente è un nome derivato che designa colui che compie unazione. La base su cui il nome è formato può essere un verb...

Paradigma (linguistica)

In grammatica, per paradigma si indica un modello di declinazione o di coniugazione verbale solitamente offerto nei manuali. Il termine indica anche linsieme...

Parola

La parola è lespressione orale o scritta di una informazione o di un concetto, ovvero la rappresentazione di una idea svolta a mezzo e nel presupposto di un ...

Peggiorativo

Il peggiorativo o forma peggiorativa in linguistica è un fenomeno di alterazione applicata ad una parola, atta ad esprimere disprezzo, critica, ostilità o ma...

Plurale

Il plurale indica il numero in diverse parti del discorso quando il conteggio di una certa quantità è superiore allunità. Il plurale è in uso in numerosi idi...

Polirematica

Una polirematica è un lessema caratterizzato da una speciale unità sintattica e semantica interna. Alcuni esempi in italiano sono: gioco di carte, giocare a ...

Lingua polisintetica

Una lingua polisintetica è una lingua che ha una struttura della parola molto complessa, formata da più morfemi attaccati assieme come le lingue agglutinanti...

Q-D-Š

Q-D-Š è una forma comune di radice semitica triconsonantica usata in varie lingue antiche e moderne a partire dal 3º millennio p.e.v. I significati espressi ...

Radice (linguistica)

La radice, nella linguistica, è quellelemento irriducibile che esprime il significato principale della parola. Per limitare ambiguità, nella grammatica descr...

Reduplicazione

In linguistica, la reduplicazione è il processo morfologico che permette di esprimere, mediante la ripetizione completa o parziale di una parola o di uno dei...

Reggenza (linguistica)

Si parla di reggenza, in linguistica, in riferimento allinfluenza esercitata da un elemento grammaticale su un altro. Lelemento controllore attiva negli elem...

Rizotonia

In linguistica, la rizotonia indica in una forma verbale la tonicità di una sillaba appartenente alla radice. Per converso, la rizoatonia indica che in una f...

Sinteticità

Lindice di sinteticità di una lingua è un coefficiente che descrive, per la lingua in questione, il grado di concentrazione di funzioni morfologiche allinter...

Solecismo

I grammatici medievali mutuarono il termine dal latino soloecismus, che a sua volta origina dal greco σολοικισμός, soloikismós. Il termine greco come laggett...

Stemming

Lo stemming è il processo di riduzione della forma flessa di una parola alla sua forma radice, detta tema. Il tema non corrisponde necessariamente alla radic...

Suffisso

In linguistica il suffisso è un elemento che è posto alla fine di un tema o di una radice per formare una parola. Esso può anche aggiungersi a una parola già...

Suffisso aggettivale

In grammatica, il suffisso aggettivale è un suffisso derivativo che permette di derivare un aggettivo da una base nominali, aggettivali, o verbali. I princip...

Suffixaufnahme

La suffixaufnahme è un fenomeno linguistico in cui un sostantivo in caso genitivo prende anche un suffisso nominativo per concordarsi con il suo soggetto reg...

Suppletivismo

In linguistica, si intende per suppletivismo un fenomeno per cui, nellambito di uno stesso paradigma, le diverse forme derivano da radici diverse. Ad esempio...

Tema (morfologia)

I concetti di tema e desinenza di una parola sono strettamente collegati tra loro: una volta individuato luno è automaticamente individuato anche laltro e vi...

Testa (sintassi)

In sintassi e in morfologia, la testa è lelemento linguistico che domina un sintagma. Se prendiamo il sintagma verbale lavora onestamente, dal fatto che il v...

Univerbazione

In linguistica, con univerbazione sintende lunione, sia grafica sia verbale, di diverse parole che comunque formavano già un sintagma ricorrente anche se div...

Vocale tematica

Si chiama vocale tematica un elemento linguistico composto da una vocale che può trovarsi aggiunta alla radice per formare il tema. In termini più formali, l...