Топ-100

Club dei Quattro

Il Club dei Quattro fu unalleanza tra Saviem, Volvo, DAF e Magirus-Deutz. Ufficialmente Société Européenne de Travaux et de Développement, aveva sede a Parigi. La cabina era una delle parti più costose in termini di sviluppo; lalleanza permise di ridurre i costi dei quattro costruttori. Nel 1978, Saviem si unì a Berliet e nacque Renault Véhicules Industriels, ma continuò a far parte dellassociazione. La Magirus-Deutz divenne parte della Iveco nel 1975.
La cabina fu usata anche dalla statunitense Mack trucks, che rimase in produzione per circa 25 anni su veicoli medi e leggeri come il 6 ton Magirus 90M6FK.

image

1. Volvo
La Volvo usò la cabina per lF4 F406/F407/F408 e lF6 F609/F610/F611/F612/F613/F614 fino al 1985-1986; successivamente venne introdotto il Volvo FL. La cabina Club of Four dovette essere rinforzata per gli standard svedesi. Venne usata per il CH230, telaio ridotto in dimensioni e potenza motore maggiorata, per il mercato svizzero.
Il CH230, introdotto nel 1977, aveva il telaio del F89, con assale ridotto del F86 e ponte Volvo N10. Nel 1980 apparve la versione con cabina F7 e telaio Volvo F10-F12, che rimase in commercio fino al 1986, quando venne sostituita dal FS10.

2. Saviem e RVI
I Saviem H/HB 26 t e Saviem J 9-13 t utilizzarono la cabina Club of Four, così come la serie G, la JK65/75/85 e la Renault C e S. Successivamente la cabina fu usata su Renault Midliner, Maxter e Manager.

3. Magirus-Deutz e Iveco
Magirus-Deutz utilizzò le cabine Club of Four appena prima che fosse acquisita dalla Iveco. Essa, che la acquistò nel 1975, vendette veicoli a marchio Magirus o Iveco Magirus. Iveco commercializzò la cabina Club dei Quattro come "MK". Il Magirus-Deutz MK venne prodotto in Germania, divenne Magirus-Iveco nei primi anni ottanta, poi Iveco Magirus e in fine solo Iveco. In Italia non venne commercializzato. Il prodotto cessò di esistere nel 1992 e rimpiazzato da Iveco Eurocargo.

4. Mack
Lamericana Mack utilizzò le cabine Club of Four su telai Renault che comprò il 10% dellazienda nel 1979). Costruito da RVI in Francia, fu venduto come Mack Mid-Liner o Manager; era disponibile nei modelli MS200 o MS300, con motori 5.5 o 8.8 litri "turbocharged" diesel sei cilindri; potenze di 175 HP o 210 HP. LMS300 fu venduto anche come trattore. Il Mack Mid-liner fu rimpiazzato nel 2001 dal Mack Freedom, sempre costruito dalla Renault. Una versione con motore depotenziato fu la MS250, a metà degli anni ottanta. La versione CS "Conventional Styling" risale al 1985. Una variante cab-over, CS300T, fu introdotta poco dopo.

Torneo dei quattro trampolini in tedesco Vierschanzentournee è una competizione di salto con gli sci organizzata dagli sci club di quattro località
europea di grande serie ad adottare la trazione sulle quattro ruote. Il progetto della quattro prese le prime mosse nel febbraio del 1977, da un iniziativa
Coppa dei Campioni araba per club in arabo دوري أبطال العرب e ufficialmente Arab Club Champions Cup è una competizione calcistica per squadre di club del
Barcellona in Club de Fútbol Barcelona in quel periodo arrivarono altri quattro titoli di Liga e una Coppa del Re, ma nel 1942 il club catalano, piazzandosi
Club 27 anche 27 Club o Club of 27 è un espressione giornalistica che si riferisce ad alcuni artisti, in prevalenza cantanti rock, morti all età di
Il Club Atlético Huracán, noto come Huracán, è una società polisportiva con sede a Buenos Aires, in Argentina. È nota principalmente per la sua sezione
1970 e il 1980, quattro dei quali sotto la guida di Raul Cárdenas e gli ultimi due con Ignacio Trelles. Questa serie positiva valse al club il soprannome
per formare l Al Ahli Club. Appena quattro anni dopo l istituzione della UAE Arabian Gulf League il neonato club riesce a vincere il campionato degli
girato anche quattro serie televisive. Dopo l abbandono di uno dei membri, Paul Cattermole, nel 2002, gli S Club 7 mutarono il loro nome in S Club Su di loro
nell appoggio dell obelisco sul vuoto. Quattro colossali figure, sedute in pose contrastanti, impersonano i grandi fiumi dei quattro continenti: il Nilo, il Río